A Mano Disarmata

Regia: Claudio Bonivento. Cast: Claudia Gerini, Francesco Venditti, Mirko Frezza, Francesco PannofinoNazione: Italia. Durata: 107 minuti. Distribuzione: Eagle Pictures

Risultati immagini per a mano disarmata film

Federica Angeli è una giornalista del quotidiano “La Repubblia” e vive ad Ostia, dove è nata e cresciuta. In questi ultimi anni, però, vivere ad Ostia non è più semplice come una volta: le diverse attività commerciali, tra cui ristoranti, pasticcerie, edicole, sono sottomesse alla criminalità organizzata, che continua ad estorcere loro denaro per consentire di non chiudere. Federica è una persona di una grande integrità morale e proprio non riesce a voltare la testa dall’altra parte, come molti le consigliano di fare; così decide con i suoi mezzi di chiedere l’autorizzazione al proprio giornale per effettuare un’inchiesta sulla famiglia che tira le fila della mafia ad Ostia, la famiglia Spada (chiamata nel film con lo pseudonimo “Costa”). Da quel momento, però, la vita della Angeli verrà completamente stravolta: minacciata dai Costa, verrà messa sotto scorta dallo Stato, trasformandosi lei in una “detenuta”, mentre i malviventi continuano a vivere pacificamente la propria esistenza.

Guarda il Trailer

Claudio Bonivento, regista di origini comasche, porta sul grande schermo con “A Mano Disarmata”, il film che ci racconta la storia di una grandissima donna e grandissima giornalista, che ha dedicato e sta dedicando diversi anni della sua vita e della sua carriera a raccontarci le vicende di una parte d’Italia a lei tanto cara. Lo fa rischiando di mettere in pericolo la sua stessa vita e l’incolumità dei suoi cari, con la consapevolezza però, che se un giorno vorrà regalare un futuro migliore e più sicuro ai suoi figli, non può fare altro che proseguire nel suo cammino, senza chiudere occhi e bocca, raccontando la verità su una delle famiglie più potenti ed influenti di Ostia.

La visione di un film del genere esula dalle qualità cinematografiche e narrative dell’opera. “A Mano Disarmata” è uno di quei film che, per quello che ci racconta e per il suo valore sociale, deve essere visto punto e basta. È grazie all’esistenza di personaggi come Federica Angeli che il nostro Paese ha ancora qualche speranza di uscire da quel fango in cui da ormai troppi anni si è impantanato. Ed è ascoltando la sua storia, attraverso le sue paure ed i suoi sentimenti, che la gente può e deve trovare il coraggio di non voltarsi dall’altra parte. Federica Angeli deve essere un esempio per tutti noi e questo nel film è molto ben raccontato.

Passando a valutazioni cinematografiche, il film si presenta come poco più che un prodotto televisivo, con Bonivento che non ci regala particolari spunti di interesse dietro la macchina da presa ed un impianto cinematografico in generale che fatica a raggiungere la sufficienza. Lo script è concentrato quasi esclusivamente sul personaggio di Federica Angeli, interpretato da una Claudia Gerini brava a mostrarsi allo stesso tempo giornalista determinata a raggiungere i propri obiettivi, ma anche donna e mamma premurosa e spaventata per la vita della propria famiglia. Il resto, però, è poca cosa e forse una maggiore attenzione l’avrebbero meritata anche alcuni personaggi secondari.

Per concludere “A Mano Disarmata” è un film socialmente utile, che andrebbe visto e fatto vedere anche nelle scuole, che ci mostra come la forza di volontà anche solo di una persona può essere fondamentale per riuscire a cambiare le cose. Forse si meritava una costruzione ed una struttura di un livello diverso, ma tutto sommato, almeno in questa occasione il valore dei contenuti è decisamente più importante della forma con cui vengono esposti.

Voto del pubblico

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *