I Morti Non Muoiono

Regia: Jim Jarmusch. Cast: Bill MurrayAdam Driver, Tilda Swinton, Chloé SevignyNazione: Stati Uniti. Durata: 103 minuti. Distribuzione: Universal Pictures

Risultati immagini per i morti non muoiono immagini

Il pianeta terra è ormai vicino al collasso, la calotta polare si è rotta e l’asse terrestre si è spostato. Giorno e notte non  seguono più la loro regolare alternanza e gli animali domestici sembrano impazziti. Ma tutto ciò non è nulla rispetto a quello che Cliff e Ronnie, capo ed agente della Polizia locale della piccola e sperduta cittadina di Canterville, dovranno affrontare. Pare infatti che questi stravolgimenti climatici abbiano la forza di far resuscitare i morti e di trasformarli in zombie, il cui unico scopo è quello di divorare letteralmente gli umani in vita. Con l’aiuto dell’agente Mindy e dell’eccentrica impresaria di pompe funebri Zelda Wiston, Cliff e Ronnie cercheranno di proteggere questa piccola cittadina da una vera e propria invasione zombie.

Guarda il Trailer

Jim Jarmusch, regista di culto, con “I Morti non Muoiono”, porta sul grande schermo una horror–comedy sui morti viventi senza tralasciare la sua disapprovazione per la società contemporanea, che ormai da tempo, ha colto tutti i frutti che la terra le ha donato, dissanguandola e lasciandola senza più nulla da offrire. A distanza di sei anni dall’apprezzato “Solo gli amanti sopravvivono”, il regista americano passa dai vampiri agli zombie, costruendo un’opera di genere, dove le citazioni ed i tributi ad altri film della categoria si sprecano e non poco. Come in altri suoi film, anche in questa occasione il cinema di Jarmusch cerca di colpire un fatto politico e sociale in particolare: dato che il motivo dell’invasione zombie pare essere provocato dal famoso spostamento dell’asse terrestre, le critiche del regista alle politiche ambientali adottate dall’amministrazione Trump parrebbero nemmeno troppo velate.

Le attese per questo film, soprattutto per via sia del regista che del cast, erano veramente importanti. Ovviamente non si può considerare “I Morti non Muoiono” come un film completamente non riuscito, ma che lasci l’amaro in bocca per il fatto di trovarsi davanti ad un’opera nettamente al di sotto delle aspettative, quello sì. Il problema maggiore sta nello sviluppo narrativo della vicenda. La sceneggiatura rimane troppo in superficie, senza regalare quella verve necessaria ad un film del genere. Solo alcune gag e situazioni risultano ben riuscite e dal buon effetto, ma è come se fossero fini a se stesse e molto poco legate tra loro.

 

A sostenere il tutto ci pensa principalmente il cast con Bill Murray, Adam Driver e Tilda Swinton bravi e capaci nel dare forza e credibilità ai loro personaggi, nonostante una sceneggiatura che non permette di approfondire i diversi aspetti che si incontrano durante la visione del film. Anche i vari protagonisti infatti vengono costruiti in modo da destare interesse e curiosità nello spettatore, lasciando però poi poco spazio al loro approfondimento, relegando i vari personaggi a qualche battuta qua e là, nemmeno troppo connessa.

Per concludere, “I Morti non muoiono” è un film capace di regalarci qualche momento esilarante, grazie ad alcune situazioni divertenti e che hanno anche il merito di spiazzare parecchio lo spettatore. Oltre a ciò però resta ben poco di questo film, che sicuramente fatica a sviluppare una storia che possa essere allo stesso tempo avvincente e di denuncia sociale. Forse la sua collocazione ad apertura dell’ultimo festival di Cannes aveva fatto salire le aspettative, almeno per che vi scrive, aspettative parecchio disattese.

Voto del pubblico

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *