Underwater

Regia: William Eubank. Cast: Kristen Stewart, Vincent Cassel, Jessica Henwick, John Gallagher Jr.. Nazione: Stati Uniti. Durata: 95 minuti. Distribuzione: 20th Century Fox.

Risultato immagini per underwater movie   1920x1080

Un gruppo di scienziati, stanziati in un base sottomarina di perforazione, viene improvvisamente colpito da un violentissimo terremoto. Solo una parte di loro riuscirà a sopravvivere agli ingenti danni subiti dalla base. Passato lo spavento iniziale, però, ben altra preoccupazione inizia ad insorgere nei superstiti, immersi nell’oscurità dei più profondi fondali marini e con la maggior parte delle attrezzature di soccorso danneggiate dal terremoto. Capire come ritornare in superficie sani e salvi non sarà un’impresa di poco conto, soprattutto perché nemmeno loro sanno quali sorprese possono rivelare gli abissi più profondi.

Guarda Il Trailer

William Eubank, già regista di “The Signal”, porta sul grande schermo con “Underwater”, un survival movie ambientato nel fondo degli abissi che ci mostrerà come lo spirito di sopravvivenza a volte permetta agli uomini e ai diversi personaggi di tirare fuori doti del tutto inaspettate. Incontreremo diversi protagonisti, che con le loro caratteristiche e peculiarità, cercheranno di aiutarsi l’un l’altro con l’obiettivo di raggiungere sani e salvi la superficie del mare. Impresa che, almeno all’apparenza, sembra assolutamente impossibile.

Non altissime pretese per questo ultimo lavoro del regista americano, ma nel complesso l’impressione al termine della visione è quella che il film, nonostante i suoi molteplici difetti e tralasciando il fatto che non sembri portar nulla di nuovo al mondo del cinema, riesca comunque a raggiungere tutti gli obiettivi che si era prefissato. Partendo dalle note dolenti citiamo sicuramente un soggetto ed uno sviluppo narrativo quasi inesistenti. I fatti si svolgono come li vediamo, la sceneggiatura cerca di innescare un che di misterioso alla vicenda, senza riuscirci particolarmente. Anche i personaggi sono costruiti secondo i classici clichè del genere e mai caratterizzati o sviluppati.

Detto ciò, il film ha però un importante merito: riesce ad intrattenere ed a mantenere alta la concentrazione dello spettatore per tutta la sua durata. Il ritmo narrativo è incalzante e sostenuto da una regia frizzante, snella e dinamica. Il tutto è circondato da location e scenografie veramente ben riuscite. I fatti scorrono in modo gradevole ed il buon ritmo permette al pubblico di mantenere un costante livello di tensione per tutta la durata dell’opera, cosa che in film del genere non guasta per nulla. I personaggi, anche se stereotipati e poco caratterizzati, riescono ad incidere sulla storia ed a portarsi sulle spalle l’intera vicenda.

Per concludere, possiamo affermare che “Underwater” è il classico B Movie di puro intrattenimento, dove non saranno sicuramente lo sviluppo della trama e la caratterizzazione dei personaggi a regalarci le emozioni migliori. Ma la buona gestione della tensione ed una messa in scena accurata e di discreto livello permetteranno allo spettatore di godersi un film che probabilmente si lascia guardare più volentieri a casa con gli amici per trascorrere una piacevole serata in compagnia.

Voto del pubblico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *